Deambulatori: semplici o complessi con lo scopo di mantenere la sicurezza del tuo cammino.

In seguito a trauma, a causa dell’avanzare della malattia o più semplicemente per il normale invecchiamento si possono incontrare delle difficoltà nel cammino quotidiano che si manifestano con la sensazione di instabilità, cadute improvvise o semplice affaticamento. Fortunatamente ci sono molte soluzioni che ti possono aiutare a mantenere sicuro il tuo cammino.

BASTONI, STAMPELLE, TRIPODI E QUADRIPODI

Rappresentano il gruppo più ampio e comune di strumenti di aiuto alla deambulazione; possono essere utilizzati con una mano o entrambe a seconda del grado di sicurezza che si vuole avere.

Bastone
Stampella
Tripode
Quadripode

DEAMBULATORI DA INTERNO

Sono degli ausili dotati di 4 punti d’appoggio (puntali) oppure 2 puntali e 2 ruotine e dotati di apposite impugnature. Per come sono costruiti sono adatti ad un uso quasi esclusivamente in spazi domestici interni, in esterno è sconsigliato perché più instabili e meno adattabili alle condizioni del terreno

Deambulatore 4 puntali
Deambulatore 2 ruote 2 puntali

DEAMBULATORI TIPO ROLLATOR

E’ la tipologia di deambulatore maggiormente diffusa perché può essere utilizzato tranquillamente sia dentro casa che fuori avendo 4 ruote grandi ed essendo dotato di freni. In genere hanno un piano di seduta sul quale sedersi in caso di stanchezza e sono pieghevoli per essere caricati agevolmente in auto.

DEAMBULATORI IN LEGA LEGGERA

Sono deambulatori che presentano le stesse caratteristiche dei deambulatori rollator ma essendo realizzati in lega leggera di alluminio, sono pensati per quelle persone che vogliono un ausilio maneggevole e allo stesso tempo leggero per essere  caricato e scaricato dall’auto anche più volte al giorno.

DEAMBULATORI STABILIZZATORI IN STAZIONE ERETTA

Sono dei deambulatori pensati per patologie complesse dove, oltre alla sicurezza nel cammino, si vuole offrire tutta una serie di supporti per permettere all’utente di mantenere la stazione eretta altrimenti impossibile. Necessitano di un’accurata regolazione al momento della consegna e di un periodo di addestramento guidato dal fisioterapista per poter ottenere i massimi risultati e benefici.

Vista la complessità e vastità dei prodotti su misura è possibile previo appuntamento con il nostro Tecnico Ortopedico fissare un appuntamento e prova dei vari prodotti sopra descritti

Renato è un signore di circa 40 anni che, ha seguito di un violento trauma cranico, si è ritrovato tetraplegico incompleto e impossibilitato a comunicare verbalmente.

Dopo una prima fase trascorsa tra gli ospedali di Vicenza e Santorso, dove si è cercato di stabilizzare il quadro clinico, Renato ha continuato il suo percorso riabilitativo in una struttura di lungodegenza.

Visti i miglioramenti ottenuti nei mesi precedenti e considerati i movimenti che era ancora in grado di fare, medici e terapisti si son trovati d’accordo nello stabilire il cammino (in plestra) come obiettivo raggiungibile da Renato.

Date le difficoltà che ancora presentava, però, c’era la necessità di dotarlo di uno strumento che lo aiutasse e lo sostenesse nel recupero del cammino; per questo motivo siamo stati contattati e, dopo un’attenta valutazione, dove abbiamo individuato i punti forti e i punti deboli di Renato, abbiamo proposto il deambulatore Grillo della ditta Ormesa come strumento maggiormente idoneo al raggiungimento del’obiettivo.

Fondamentale è stata la fase di regolazione e i successivi adattamenti oltre che all’addestramento da parte del fisioterapista che, a distanza di mesi, ha permesso a Renato di riassaporare la gioia di muoversi con le proprie gambe.

fisioterapista stefano torresan
Torresan Stefano - Fisioterapista e Osteopata

DOMANDE FREQUENTI

Necessitano di manutenzione?

E’ consigliabile, almeno una volta all’anno, verificare il grado di usura delle ruote e la loro scorrevolezza, così come l’efficacia dei freni laddove presenti. Per i deambulatori più complessi, il controllo annuale potrebbe risultare utile per eventuali regolazioni o aggiustamenti.

Come faccio a scegliere il modello adatto a me?

Pur essendo semplici ausili, la scelta corretta risulta fondamentale per ottenere i migliori risultati. Bisogna, infatti, tenere presenti diversi parametri e noi siamo a tua completa disposizione per guidarti in questa scelta.

Vista la complessità e vastità dei prodotti su misura è possibile previo appuntamento con il nostro Tecnico Ortopedico fissare un appuntamento e prova dei vari prodotti sopra descritti

Hai bisogno di una valutazione?

CONTATTACI ATTRAVERSO IL FORM QUI SOTTO

Qualità offerte da Studio Pedis:

  1. Promuovere attività consulenziali in grado di rispondere alle esigenze dell’utenza
  2. Migliorare  l’efficienza nell’organizzazione e la qualità riferita alla soddisfazione del cliente
  3. Test e produzione personalizzate con materiali innovativi e tecnologici adatti alle singole patologie.

Cosa fa Studio Pedis?

  • ANALISI POSTURALE E BIOMECCANICA DEL PASSO( definizione di postura: si intende la posizione complessiva del corpo e degli arti, l’uno rispetto agli altri, ed il loro orientamento nello spazio).
  • CALZATURE E ORTESI SU MISURA
  • POST CHIRURGIA DEL PIEDE DIABETICO
  • TUTORI E PROTESI DI NUOVA GENERAZIONE SU MISURA
  • CALZE COMPRESSIVE SU MISURA
  • AUSILI PERSONALIZZATI CON SISTEMI DOMOTICI
  • SISTEMI POSTURALI PREDISPOSTI E SU MISURA

Le valutazioni saranno eseguite solo su appuntamento.

I prodotti ortopedici che trovi nel nostro studio vengono impiegati sia per prevenire peggioramenti di patologie croniche e invalidanti, sia a supporto di complessi interventi chirurgici come a problematiche che si verificano dopo gravi incidenti.

In Studio Pedis abbiamo veramente a cuore la tua salute, non esitare a contattarci per una valutazione.

Iter assistenza protesica erogabile a carico del Servizio Sanitario Nazionale, hanno diritto a questo servizio le persone con:

  • Certificato invalidante superiore al 33% o minori di anni 18;
  • Prescrizione specialistica redatta da un Medico del SSN competente;
  • Preventivo di spesa stilato dall’ortopedia;
  • Richiesta all’ufficio protesi di competenza di Autorizzazione
  • Erogazione da parte dell’ortopedia di quanto prescritto e autorizzato;
  • Collaudo del dispositivo da parte dello specialista (se richiesto).

Testimonianze bambini